PVC

Tapparelle in PVC

Tapparelle in PVC

Il PVC, o poli-cloruro di vinile, deriva per il 57% dal sale e per il 43% dal petrolio. Attraverso il processo di elettrolisi di una soluzione acquosa di cloruro di sodio (sale da cucina) si produce il cloro che, combinato con l'etilene ottenuto dal petrolio, forma il cloruro di vinile. Questo viene poi sottoposto a polimerizzazione. I compound di PVC si ot tengono miscelando la resina di PVC con diversi additivi (stabilizzanti, plastificanti, lubrificanti, filler e pigmenti) fino ad ottenere un prodotto finito in granuli. Rispetto al PVC tradizionale, nei compound di G-PVC sono assenti piombo, mercurio, cadmio e cromo 6, come anche plastificanti ftalici dannosi e stabilizzanti o additivi ritenuti non consoni allo standard redatto dall'European Chemical Agency (ECHA) e sottostanti al regolamento REACh.